Emozioni, come controllarle?

Autore: Dott.ssa Roberta Mariotti

La capacità di cogliere le emozioni proprie e altrui può essere modificata e perfezionata attraverso l’esperienza

Qual è l’impatto delle emozioni sulla nostra vita? Dall’autoaffermazione al raggiungimento di obiettivi, dalla convivenza all’educazione dei figli, dal successo nello studio all’esercizio di una professione, dalla gestione di un’impresa a quella di un team, l’acquisizione di competenza emotiva è fondamentale. Motori importanti del meccanismo che determina le nostre azioni, le emozioni ci spingono a prendere decisioni e influiscono sullo stato di salute, sul benessere, sulle attività e sulle nostre relazioni. Il processo di ragionamento può venire bloccato o alterato quando proviamo emozioni sproporzionate o ingovernabili, mentre è compromesso quando l’emozione è completamente assente (come nel caso di alcune patologie neurologiche).

Se non si controllano le emozioni

Le emozioni fanno parte di noi, ci forniscono informazioni preziose per l’agire e sono in grado di condizionare convinzioni e scelte, anche quando non ce ne rendiamo conto. Rafforzare abitudini nocive, trascurando il potenziale emotivo o non riuscendo a regolarne l’intensità, può produrre effetti devastanti o indesiderati. Può, infatti, accadere di rimanere intrappolati o travolti da un’emozione forte e inibente, tale da generare sofferenza o da non riuscire ad ottenere i risultati desiderati. In alcune occasioni, come ad esempio durante un’interrogazione, un esame, una gara sportiva o un consiglio di amministrazione, può essere difficoltoso mantenere la concentrazione: ci sentiamo paralizzati, distratti o confusi e non riusciamo a controllare il nostro stato emotivo, indipendentemente dalla nostra volontà. Talvolta può accadere di non essere sufficientemente allenati a contrastare il contagio negativo degli altri o a fronteggiare reazioni aggressive. Ne subiamo così inevitabilmente gli effetti deleteri. D’altro canto, può anche capitare di dimenticare o ignorare gli stati emotivi capaci di innescare azioni tali da trasformare la paura in coraggio, la rabbia in competizione, l’abbattimento in motivazione verso il miglioramento, la fatica e l’impegno in passione, la soddisfazione per il risultato conquistato in piacere.

Gli effetti sulla nostra salute

Le emozioni sono sempre coinvolte e influiscono sull’immagine che abbiamo di noi stessi e degli altri. Il loro effetto, positivo o negativo, dipende, oltre che da meccanismi reattivi automatici, da abitudini e apprendimenti. Solitamente ha un costo molto elevato combattere le emozioni, proprie o altrui, bloccarle o congelarle, anziché imparare a riconoscerle, dare loro un valore corretto e saperle tradurre in comportamenti utili. Le difficoltà a regolare l’intensità delle emozioni e a determinare la scelta del comportamento più appropriato possono avere, infatti, un impatto negativo sulla salute psico-fisica (Depressione, Ulcera, Malattie psicosomatiche, indebolimento del sistema immunitario), sul rendimento cognitivo, sull’apprendimento, sulla motivazione, sulla concentrazione, sulla prestazione e sulla capacità di stabilire legami.


Pagina precedente 1/3 Pagina successiva »