Eventi

Per chi desidera approfondire i vari argomenti legati al mondo della salute e della prevenzione, ecco una selezione dei prossimi appuntamenti:

Roche Diabetes Care Italy mette a disposizione di tutti i pazienti l’accesso gratuito per 6 mesi alla versione Pro di mySugr, una delle app più scaricate al mondo dalle persone con diabete. Questa iniziativa aiuterà a migliorare la comunicazione medico-paziente attraverso gli strumenti digitali o telefonici. L’accesso gratuito alle funzionalità aggiuntive messe a disposizione dalla versione Pro di mySugr aiuterà le persone con diabete ad avere sotto controllo e a personalizzare le informazioni legate alla loro malattia anche durante l’emergenza Covid-19.
Con oltre 2 milioni di utenti registrati in tutto il mondo, l'app mySugr aiuta a semplificare la complessità della routine quotidiana delle persone con diabete attraverso dati, motivazione e report dettagliati. Consente agli utenti di inserire informazioni personalizzate relative al proprio diabete come ad esempio i risultati glicemici, l’assunzione di carboidrati, i livelli di stress, i dosaggi di insulina o farmaci. È possibile visualizzare l'HbA1c (l’emoglobina glicata) stimata e calcolare automaticamente la dose di insulina raccomandata.
Con la versione Pro, gli utenti possono facilmente creare e condividere via email report dettagliati dei loro dati relativi al loro diabete con il proprio team diabetologico. Questo report aiuta i medici a tenere sotto controllo l’evoluzione della patologia dei loro pazienti e a personalizzarne la terapia anche a distanza.
È possibile scaricare l'app mySugr sul proprio smartphone dall'App Store e da Google Play Store e sbloccare la versione Pro utilizzando il codice di attivazione reperibile su http://shop.mysugr.com/en/voucher 

Anche quest'anno, nonostante l'emergenza, che ha caratterizzato l’anno in corso per la tragicità degli eventi connessi, Rotary, Distretto 2050 e Rotaract, danno vita alla Campagna di prevenzione "STOP ALL’ICTUS - Cammina e condividi per la salute”, scegliendo una modalità in linea con la normativa vigente in tema di distanziamento sociale, e ribadendo con forza l’importanza della regolare attività fisica, dei corretti stili di vita e di una sana alimentazione.
Nella lotta al contrasto all’ictus, la prevenzione gioca un ruolo decisivo ed è importante ricordare che anche una semplice passeggiata è un vero atto di prevenzione. L’iniziativa anche quest’anno, raccoglie il patrocinio e la collaborazione di un ricco elenco di enti pubblici e privati. Per partecipare alla Campagna “Stop all’Ictus” 2020, dal 20 al 28 giugno è possibile ritirare presso le farmacie della zona, l’adesivo predisposto per l’iniziativa, scegliere un percorso all’aperto, fare la camminata di salute, scattare una foto e postarla usando l’hashtag #stopictusrc, taggando rotaryvoghera su Instagram o Rotary Club Voghera su Facebook. I post più curiosi e “salutari” saranno premiati. I vincitori del contest potranno scegliere a quale Ente e Associazione, selezionato dal Rotary, devolvere le forniture offerte dalle Aziende partner dell’iniziativa.

L’ictus è una patologia subdola che compare improvvisamente, solitamente senza dolore, ed è causato da un’improvvisa interruzione del flusso sanguigno in direzione del cervello per la chiusura di un vaso o la sua rottura. I segni e sintomi tipici dell’ictus sono rappresentati da paralisi e/o perdita della sensibilità di un lato del corpo o del viso, da alterazioni della vista, da difficoltà nel parlare. Qualora questi sintomi compaiono solo per alcuni minuti per poi scomparire completamente: in questi casi si parla di attacchi ischemici transitori (TIA), eventi clinicamente molto importanti, in quanto possono essere campanelli di allarme per la successiva insorgenza di un ictus.

Per approfondire: https://www.asst-pavia.it/ 

Terapie sempre più efficaci e mirate per le persone colpite da un tumore del sangue. Immunoterapia e tecnologia CAR-T negli ultimi anni hanno “stravolto” positivamente l’ematologia con opzioni terapeutiche in grado di fare la differenza, anche per quanto riguarda la qualità di vita delle persone. La tecnologia CAR-T si basa sull’idea di sfruttare la capacità del sistema immunitario di riconoscere il cancro. Un grande passo avanti rispetto a non molti anni fa, quando per molti tumori ematologici, l’unico metodo di cura disponibile era la chemioterapia. 
La quindicesima “Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma” promossa da AIL e posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica è l’occasione per condividere e confermare i successi della ricerca scientifica, per fare il punto sul presente e sul futuro della ricerca ematologica e su come è cambiata e come potrebbe cambiare la vita dei pazienti nei prossimi anni. 
Come ogni anno, alcuni tra i più illustri ematologi italiani saranno a disposizione venerdì 19 giugno dalle 8 alle 20 d per fornire risposte e consigli al NUMERO VERDE AIL – PROBLEMI EMATOLOGICI 800.226.524 
Tutte le informazioni sulle iniziative e gli incontri promossi dalle sezioni AIL in occasione della Giornata Nazionale sono disponibili sul sito www.ail.it 

Osservare la natura e scoprire quante specie possiamo incontrare anche solo affacciandoci dai nostri balconi o finestre è possibile. Cluster Italia, WWF Italia, WWF YOUng e il centro di ricerche Cesab, infatti, in questo periodo in cui dobbiamo restare a casa per contenere l’emergenza Covid-19, hanno dato vita a “Natura dalla finestra CNC2020”. Questa iniziativa è nata come evoluzione della City Nature Challenge, la sfida internazionale ed amichevole che coinvolge migliaia di cittadini nel mondo e che propone di investigare e documentare la biodiversità, scattando e raccogliendo foto di specie che abitano in particolare le nostre città.
Dal 24 al 27 aprile sono stati raccolti scatti di flora e fauna (insetti, uccelli, piante selvatiche), ma anche suoni di versi animali: tutto ciò che è stato possibile osservare o ascoltare da balconi, finestre, terrazze e giardini e condivisi sulle app Natusfera o iNaturalist. Poi c'è stata la fase di identificazione delle specie trovate. Ad oggi nel progetto coordinato dal WWF sono già state raccolte oltre 1200 segnalazioni e gli utenti hanno individuato più di 500 specie diverse.
Grazie a questa speciale iniziativa, ma anche nelle prossime settimane in cui la campagna “Natura dalla Finestra” rimarrà attiva, ognuno di noi può contribuire a mappare la biodiversità italiana. Ogni giorno, poi, attraverso articoli, interviste, video, si potranno approfondire i temi di scienza, natura e biodiversità attraverso le pagine web. Le iniziative per scoprire e raccontare la Natura da casa proseguono poi fino al 15 giugno anche con il Photo Contest "Io resto a casa con #wwfurbannature”.

Per info: wwf.it/ecotips - https://www.inaturalist.org/projects/natura-dalla-finestra-cnc2020
pagine Facebook https://www.facebook.com/events/214096179895600/  - https://www.facebook.com/clusteritalia.citynaturechallenge/ . 

Come può un anziano ritornare ad una “vita normale” dopo tre mesi di clausura forzata, evitando cadute e fratture? Per rispondere a questa domanda l'AIFI - Associazione Italiana Fisioterapisti, lancia la campagna “Muoviti responsabilmente e aiuta ad un graduale movimento!”. I fisioterapisti esperti nella gestione della persona con problemi di salute conseguenti all'invecchiamento hanno concentrato la loro attenzione per offrire 10 consigli per gli over 65, a partire dal non rinunciare all'esercizio fisico, all'indossare abiti e calzature comode, facendo la doccia in sicurezza ed evitando appoggi instabili , ed ulteriori 10 suggerimenti per i caregivers, tra cui garantire il benessere dei piedi ed utilizzare calzature morbide, assicurandosi di accompagnarli in sicurezza e fornendo all'assistito i dispositivi e gli ausili per la deambulazione.
Gli obiettivi della campagna di informazione per la prevenzione delle cadute  sono chiari e diretti, precisa Anna Maria Foggetti, componente del GIS di Fisioterapia geriatrica : l'invito agli anziani è dunque quello di muoversi responsabilmente, cioè ad organizzare la propria attività fisica, dentro e fuori casa, con la consapevolezza di eventuali limiti e deficit di resistenza e/o di forza muscolare, molti dei quali causati dalla drastica riduzione dell’esercizio fisico di questi ultimi mesi. La stessa consapevolezza riguarda i caregivers a cui sono rivolte le rinnovate indicazioni per aiutare a far riprendere gradualmente il movimento al proprio assistito.

Per tutti i consigli: https://aifi.net/la-prevenzione-delle-cadute-nellanziano-in-emergenza-covid-19/