Autore: Dott. Claudio Bonifati

Per ottenere i migliori risultati terapeutici occorre formulare un percorso di cura che tenga conto delle necessità e caratteristiche individuali 

La Psoriasi è un’infiammazione cronica della pelle, non contagiosa e non infettiva; in Italia coinvolge circa 1.500.000 persone.
Molti progressi sono stati fatti negli ultimi anni nella comprensione dei meccanismi all’origine della malattia, tuttavia le cause della Psoriasi, come per tante altre patologie infiammatorie croniche, sono ancora sconosciute. Pertanto non esiste una terapia in grado di portare ad una guarigione definitiva. Nonostante ciò, la Psoriasi può andare in remissione anche per lunghi periodi ed eventualmente per l’intera vita del Paziente.

Come si manifesta

La Psoriasi si manifesta generalmente con chiazze rosse di varia forma e grandezza, ben delimitate e ispessite; queste chiazze sono coperte da squame bianco- argentee provocate da una iperproliferazione delle cellule dello strato superiore della pelle. Può capitare che la persona affetta da Psoriasi avverta prurito e fastidio di varia intensità.
Le parti del corpo maggiormente colpite dalla malattia sono il cuoio capelluto, i gomiti, le ginocchia, le mani e i piedi, ma possono essere coinvolte anche la zona genitale e le unghie. La Psoriasi colpisce indistintamente uomini e donne di qualsiasi età, con un picco tra i 20 e i 30 anni.

I diversi trattamenti

Per la cura della Psoriasi sono oggi disponibili diversi trattamenti quali:

  • i prodotti topici: applicati localmente e presenti in diverse formulazioni come lozioni, creme, unguenti e gel;
  • la Fototerapia: si utilizzano particolari lampade che emettono raggi ultravioletti di determinate lunghezze d’onda;
  • i farmaci sistemici: somministrati o per bocca o per via iniettiva (sottocutanea, intramuscolare o endovenosa). La gran parte dei Pazienti (circa l’80%) presenta forme localizzate di Psoriasi che necessitano solo di terapie topiche a base di cortisonici, derivati della vitamina D o della vitamina A.

Buoni risultati possono essere ottenuti tramite la Fototerapia, mirata a trattare solo le chiazze di Psoriasi, risparmiando la cute sana.
È comunque da tenere presente che l’estensione della Psoriasi è solo un criterio per valutarne la severità. Infatti, anche forme localizzate che interessano estensivamente le cosiddette aree sensibili, come cuoio capelluto, volto, mani e genitali, possono a giusta ragione rientrare nei casi severi e necessitare di terapie sistemiche.


Pagina precedente 1/2 Pagina successiva »

Altro in questa categoria: « Tosse allergica, come riconoscerla