14 febbraio - Giornata Mondiale delle Cardiopatie congenite

Si celebra venerdì 14 febbraio la Giornata mondiale delle Cardiopatie congenite, ovvero quelle malformazioni del cuore già presenti nel bambino alla nascita. 
Si stima che ogni anno circa 8 neonati su 1.000 risultano portatori di una cardiopatia congenita.
Le cardiopatie possono essere diverse per genere ed entità: alcune sono così gravi da mettere a rischio la salute e la vita dei bambini già alla nascita o nella prima infanzia e, quindi, richiedono un trattamento precoce. Altre anomalie, fortunatamente, sono meno gravi e non compromettono l’accrescimento dei bimbi.
Oggi, grazie allo sviluppo e al miglioramento tanto degli esami diagnostici quanto delle tecniche chirurgiche, anche le cardiopatie congenite considerate una volta più gravi hanno una prognosi migliore e le persone che ne sono portatrici riescono a condurre una vita normale, inserendosi nel mondo lavorativo e anche dello sport. Per curare i piccoli cuori ed aiutarli a diventare grandi, a Niguarda è attivo un percorso multidisciplinare che segue le gravidanze a rischio. Grazie alla collaborazione tra ginecologo, neonatologo, pediatra, cardiologo pediatrico e cardiochirurgo, vengono seguite con un counseling dedicato una media di 40 mamme sulle oltre 2.000 che ogni anno partoriscono a Niguarda.
Inoltre, grazie all’equipe della cardiologia e della cardiochirurgia pediatrica, in ospedale vengono trattate tutte la cardiopatie congenite dei bambini e dell’adulto. Niguarda, infine, è uno dei centri di riferimento regionale e nazionale per il trapianto di cuore e per l’impianto di assistenza cardiaca meccanica pediatrica.
Per approfondire: https://bit.ly/3VZ7F1v 

Altro in questa categoria: Terapia digitale per l’Obesità »