Autore: Dott. Claudio Belluco Dott. Nicola Sponsiello

L’esercizio fisico e una corretta alimentazione svolgono un importante ruolo preventivo e terapeutico nei confronti del Tumore alla mammella 

Il Tumore alla mammella è il Carcinoma più frequente e la prima causa di morte per tumore nella donna. Viene calcolato che una donna ogni otto sviluppi un Tumore alla mammella nel corso della propria vita e che in Italia ogni anno sia diagnosticato in più di 50.000 donne; tra queste circa 13.000 muoiono per questa malattia.
Le strategie per arginare questa forma di tumore così frequente si basano innanzitutto sulla diagnosi precoce, che si effettua attraverso screening mammografici, finalizzati all’identificazione e al trattamento dei tumori nella loro fase iniziale e cioè quando la probabilità di guarigione è maggiore.

I fattori di rischio

Un aspetto importante e che sta sempre più emergendo è quello della prevenzione mediante un corretto stile di vita. Mentre, infatti, il 5-10% dei Tumori alla mammella è causato da alterazioni genetiche ereditarie, è importante sapere che una serie di abitudini comportamentali contribuiscono in varia misura ad un aumentato rischio di sviluppare questa malattia.
Il fumo di sigaretta, l’assunzione di bevande alcooliche, l’Obesità, i trattamenti ormonali (pillola anticoncezionale e l’ormonoterapia sostitutiva finalizzata a ridurre i sintomi legati alla menopausa) sono tutti fattori di rischio potenzialmente modificabili. A questo proposito un recente studio dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, condotto su circa 50.000 donne osservate per un periodo medio di 16 anni, ha dimostrato che le donne che avevano mantenuto uno stile di vita aderente alle raccomandazioni dell’American Cancer Society avevano un rischio del 31% in meno di sviluppare un Tumore alla mammella.

Prevenire è possibile

Nel campo specifico dei tumori e in particolare in quello della mammella, le osservazioni condivise hanno condotto ad approfondimenti che danno indicazioni davvero incoraggianti: l’esercizio fisico adeguato e alcune attenzioni dietetiche riducono il rischio di sviluppare il Tumore alla mammella e anche dalle sue recidive. La spiegazione a livello biochimico di queste osservazioni sembra risiedere nella modulazione dei livelli di insulina il cui eccesso ha un ruolo assai importante nelle genesi della malattia. La combinazione tra giusto esercizio e corretta alimentazione si riflettono positivamente con grande efficacia sulla modulazione della secrezione insulinica.


Pagina precedente 1/2 Pagina successiva »