Ginnastica per il viso, un rimedio anti-età

Autore: Dott.ssa Alessia Glenda Buscarini

Attraverso la Ginnastica facciale è possibile allenare il viso a combattere i segni del tempo, ridando tonicità ed elasticità alla pelle

Tutti sanno che praticare esercizio fisico aiuta a mantenersi in forma e a tonificare i muscoli del corpo, ma pochi sono a conoscenza di speciali esercizi volti a tonificare e modellare naturalmente il nostro viso, rendendo la pelle più giovane ed elastica. Il nostro viso è un libro su cui si possono leggere molte cose: i sentimenti, le preoccupazioni, la mancanza di sonno, una dieta priva di vitamine o lo stress.
Col tempo le nostre emozioni, le espressioni facciali e le abitudini, come per esempio quella di fumare o di andare a letto tardi, si trasformano in segni permanenti fino a diventare solchi e rughe d’espressione, soprattutto accanto agli occhi, sulla fronte e ai lati della bocca.

I benefici della Ginnastica facciale

Fortunatamente esistono vari modi per fermare l’effetto altrimenti inesorabile che il tempo lascia sul viso, prevenendo il rilassamento dei muscoli facciali e mantenendo l’elasticità e la tonicità della pelle. Uno dei segreti di bellezza che possiamo imparare e praticare quotidianamente è la Ginnastica facciale, che consiste in una serie di esercizi molto efficaci per allenare i muscoli del viso, prevenire il rilassamento della pelle facciale e la formazione delle rughe, attenuando quelle già esistenti.
La Ginnastica facciale è indicata a tutte età, è facile da eseguire, non ha controindicazioni e richiede solo 10-15 minuti al giorno; comprende cinque semplici esercizi per mantenere la tonicità della pelle a lungo, come una fronte liscia e palpebre toniche, uno sguardo giovane, zigomi alti e corposi, labbra giovani e tonico il collo.

Fronte liscia e palpebre toniche

Il primo esercizio non solo previene il cedimento delle palpebre superiori e ridona elasticità alla parte alta del viso, prevenendo la formazione delle rughe, ma è anche molto efficace per combattere lo stress. Vediamo come eseguirlo:

  • corrugate la fronte, aggrottando le sopracciglia, come se doveste imitare un viso “imbronciato”; contate fino a 10;
  • rilassate il viso;
  • alzate le sopracciglia, spalancando gli occhi;
  • ripetete tutto il ciclo 10 volte. 

Occhi più giovani

Passando buona parte del nostro tempo davanti allo schermo del computer o della televisione, il secondo esercizio serve per ridare tonicità al muscolo orbicolare dell’occhio che con il tempo si rilassa e si indebolisce, provocando i tipici segni dell’invecchiamento della pelle, come le cosiddette “zampe di gallina” o le palpebre “pesanti”. Questo problema si può facilmente affrontare e prevenire, facendo una semplice sequenza di esercizi:

  • tenendo la testa ben ferma, ruotate lo sguardo in senso orario 5 volte;
  • spostate lo sguardo dall’alto verso il basso 5 volte;
  • spostate lo sguardo da destra a sinistra e anche in senso diagonale altre 5 volte;
  • per rilassare gli occhi sbattete velocemente le ciglia di un occhio, tenendo l’altro ampiamente aperto; contate fino a 30 e poi ripetete lo stesso esercizio con l’altro occhio.

Pagina precedente 1/2 Pagina successiva »

Altro in questa categoria: « Cosmetici, una scelta ragionata