Autore: Prof. Antonio Fraioli Dott. Gioacchino Mennuni

La Fangoterapia ha un importante ruolo terapeutico ed è una grande alleata nella prevenzione e cura del dolore articolare  

Le cure termali, che includono una molteplicità di trattamenti ciascuno con specifiche indicazioni, hanno notevoli potenzialità terapeutiche, preventive e riabilitative e possono essere di grande aiuto nei confronti di malattie croniche. Salute e benessere, che sono gli ambiti di azione dei trattamenti, si integrano strettamente tra loro: non vi è dubbio che il miglioramento delle condizioni di salute possa favorire il recupero di una situazione di benessere compromessa dalla malattia e, d’altra parte, una condizione di benessere, anche sul piano psicologico, concorre al miglioramento dello stato di salute. Si deve inoltre considerare l’azione favorevole che le cure termali possono svolgere nell’ambito della prevenzione e della riabilitazione, evitando o contrastando il processo di cronicizzazione della malattia o delle sue conseguenze negative quali le disabilità. Nel caso in cui però tali alterazioni si siano comunque manifestate, la terapia termale può agire in senso riabilitativo con risultati favorevoli.

Il giusto ruolo terapeutico

Sul versante “salute” i mezzi di cura termale (acque minerali, fanghi, grotte) svolgono un importante ruolo terapeutico nelle forme morbose di lunga durata, il cui trattamento con mezzi farmacologici o di altra natura può, talvolta, comportare effetti collaterali indesiderati e richiedere un impegno sia economico che in termini di tempo da destinare a tali interventi. La cura termale, che va prescritta nella cosiddetta “fase termale” della malattia, ossia a distanza da episodi acuti, può essere utilizzata ad integrazione o in alternanza ad altre forme di terapia (farmacologica, fisioterapica, ecc.), consentendo di potenziarne l’azione e, in alcuni casi, di ridurne le dosi o la durata di somministrazione, con miglioramento della qualità della vita dei Pazienti.

Clima e ambiente fanno la loro parte

Per quanto riguarda il benessere psico-fisico, un ruolo importante è da attribuire al contesto ecologico e climatico nel quale si svolge il soggiorno termale. Ciò consente di integrare le cure anche con la pratica di attività ludiche e ricreative, determinando maggiori benefici rispetto a quanto di solito avviene nel normale ambiente di vita. Sono infatti ben note le proprietà di sinergia terapeutica che l’ambiente “amico” è in grado di svolgere in numerose patologie nelle quali l’atteggiamento propositivo del Paziente rappresenta uno degli elementi determinanti per il raggiungimento dei migliori risultati possibili; si può allora dire che le Terme costituiscono un luogo ideale per “guadagnare salute”.


Pagina precedente 1/3 Pagina successiva »

Altro in questa categoria: Riflessologia plantare, quali benefici? »