Autore: Dott.ssa Melissa Righi

Rinfrescante, gustosa e a basso contenuto calorico, l’Albicocca fornisce un notevole apporto di nutrienti indispensabili per la nostra salute

Con il suo elevato contenuto di vitamina A o, per meglio dire beta-carotene, l’Albicocca può a buon titolo essere definito il frutto del sole, per la sua proprietà fondamentale di favorire la produzione di melanina da parte del nostro organismo, sostanza che ci protegge dai raggi solari. 
L’Albicocca è un frutto di dimensioni ridotte (tra i 3,5 e i 6 cm), è caratterizzata da un colore giallo uovo-arancio con lievi sfumature rosse e una buccia leggermente vellutata. Presenta un seme singolo, che somiglia ad una mandorla, detto armellino. Il periodo di raccolta va dai primi di maggio alla metà di luglio. 

Un concentrato di vitamine 

La vitamina A è ben rappresentata in questo frutto: 100 grammi di Albicocca fresca contengono il 45% della razione quotidiana di vitamina A necessaria per l’organismo di una persona adulta. La vitamina A è utile per lo sviluppo delle ossa, per la protezione delle mucose, per il buon funzionamento dei vari tessuti e apparati, e per la prevenzione delle infezioni respiratorie. Ricordiamo inoltre che essa è in grado di stimolare la produzione di melanina, la sostanza responsabile dell’abbronzatura e della protezione della pelle. L’Albicocca è inoltre ricca di vitamina B, utile per il mantenimento dell’equilibrio nervoso; è quindi indicata nei casi di svogliatezza, leggera Depressione nervosa e Stress. Il frutto contiene inoltre una discreta quantità di vitamina C dalle benefiche proprietà; vediamo pertanto quali sono gli effetti positivi che esercita sul nostro organismo:

  • adibita al trasporto dell’ossigeno;
  • garantisce la respirazione cellulare;
  • la sua azione antiossidante aiuta a prevenire la formazione di radicali liberi;
  • favorisce l’assimilazione del ferro e la prevenzione dell’Anemia;
  • mantiene in buono stato le cartilagini, i legamenti e le ossa;
  • facilita la cicatrizzazione delle ferite (ulcere);
  • aumentando la concentrazione di anticorpi, aiuta a rinforzare il sistema immunitario e a prevenire sindromi influenzali;
  • può abbassare il contenuto di colesterolo nel sangue nei Pazienti affetti da Arteriosclerosi (è stato dimostrato che il tasso di colesterolo nel siero si riduce del 35-40% con il trattamento con vitamina C);
  • previene problemi circolatori connessi alla gravidanza;
  • aiuta il ripristino dei livelli di vitamina C stessa, solitamente carente nel sangue dei fumatori.

Pagina precedente 1/3 Pagina successiva »